Card image cap

Trekking vista mare in Sardegna: i cammini più belli

Alzi la mano chi è alla ricerca di percorsi di trekking vista mare in Sardegna. Con la bella stagione sempre più vicina si risveglia la voglia di scoprire i cammini più belli d’Italia e, in particolare, quelli vista mare.

Dopo i consigli per fare trekking sul mare in Campania ci spostiamo in Sardegna. Allacciate le cinture e le scarpe da camminata: si parte.

Dove fare trekking vista mare in Sardegna

cammini vista mare in Sardegna permettono di scoprire dei paesaggi mozzafiato. Tra macchia mediterranea, antiche mulattiere vista mare si possono macinare chilometri e chilometri con gli occhi sempre puntati su quella stupenda distesa blu.

La Sardegna è famosa per questi paesaggi e per la sua bellezza naturalistica. E se da un lato ci sono queste scogliere a strapiombo sul mare, calette con sabbia dorata, dall’altro ci sono i monti. Un bellissimo contrasto che caratterizza questa isola fantastica, amata dagli italiani ma anche da tantissimi stranieri che trovano proprio qui il loro posto nel mondo.

Per chi vuole conoscere dei veri e propri paradisi naturalistici lontani dalle rotte più turistiche segnaliamo alcuni dei percorsi di trekking vista mare in Sardegna.

Costa delle Miniere

Tra Buggerru Masua si estende il percorso di trekking vista mare più apprezzato dell’intera Sardegna. La sua peculiarità è che si tratta di un cammino che non è solo scenografico ma ha anche un valore archeologico. Sulla strada che unisce i due paesi ci sono, infatti, delle rocce con reperti fossili che potrebbero far riferimento alle prime forme di vita apparse sulla Terra. Una scoperta di enorme rilievo che ha fatto sì che questo sia un cammino di trekking Patrimonio dell’Umanità UNESCO . Un dettaglio non irrilevante per chi cerca sia la bellezza paesaggistica che riferimenti storici e archeologici.

Altra chicca è la Galleria Henry. Si tratta di una miniera che attraversa la roccia formando un vero e proprio labirinto con delle finestre a strapiombo sul mare. Imperdibile per chi arriva in questa zona e ama il trekking e la scoperta di posti come quello appena descritto. E non finisce qui, perché da anni questa zona è un vero e proprio paradiso per i surfisti.

Sul cammino si trova anche il villaggio abbandonato di Planu Sartu, suggestivo e peculiare come del resto tutto ciò che ci si ritrova dinanzi in questi 10 chilometri da percorrere sempre con gli occhi sgranati dinanzi a tanta bellezza. Partendo da Buggerru e percorrendo, in circa 7 ore tutto il cammino, si arriva alla miniera di zinco di Masua con le bellissime spiagge che popolano la zona.

Il consiglio è di affrontare il cammino della Costa delle Miniere solo se si è ben allenati. Non è un percorso per tutti anche se lo spettacolo che si apre dinanzi agli occhi meriterebbe una visita accurata.

Sentiero delle Dune di Porto Ferro

Anche il Sentiero delle Dune di Porto Ferro è un’opzione da prendere in considerazione se si ricercano i percorsi di trekking più belli in Sardegna. Diciamo la verità: è difficile trovare degli scorci che non meritano almeno una visita in questa isola, ma questo in particolare è di una bellezza stupefacente.

Rispetto al primo sentiero, questo ha una durata e una difficoltà inferiore e pertanto è idoneo anche a chi non è allenato perfettamente. I paesaggi che si possono scoprire se sceglie di percorrere il sentiero delle Dune di Porto Ferro rimangono impressi nella memoria, tra pinete, dune e campi coltivati. Siamo nel pressi del lago di Baratz e la strada può essere percorsa a piedi o in bici, ma anche a cavallo per chi vuole concedersi un’esperienza unica.

Qui è imperdibile la spiaggia di Porto Ferro che è abbracciata dalla macchia mediterranea da un lato e da un mare cristallino in cui tuffarsi dall’altro.

Altri sentieri di trekking vista mare in Sardegna

Segnaliamo, anche il sentiero per Cala Goloritzè che accompagna chi lo percorre su una delle spiagge più belle di tutta la Sardegna. Il punto di inizio di questo cammino è una piccola strada sterrata in località Su Purteddu e da qui si arriva a Cala Goloritzé. Siamo nella parte orientale della Sardegna che è una delle più apprezzate per le bellezze paesaggistiche e il panorama incontaminato. Anche questo cammino può essere affrontato da tutti senza bisogno di particolare allenamento e permette di tuffarsi in un mare blu alla fine dello stesso.

Chi ama le escursioni non dovrebbe perdere l’occasione di scoprire il cammino di Pedra Longa. Siamo nel Golfo di Orosei e qui si può scoprire un bellissimo quanto peculiare spuntone roccioso che caratterizza la zona.

Questo tratto è l’inizio di un altro famoso cammino di trekking in Sardegna. Stiamo parlando del sentiero Selvaggio Blu e questa è la parte iniziale dello stesso. Per effettuare il cammino serviranno circa 4 ore per  fare 9 km. Durante il percorso si incontreranno vari dislivelli ma anche panorami bellissimi come la Guglia di Pedra Longa, la falesia di Loppodine e molto altro ancora. Un cammino semplice da affrontare, nonostante i dislivelli, che regala alla vista dei panorami da cartolina. Qui le foto sono d’obbligo.

La Sardegna è ricca di cammini, sentieri e luoghi ancora inesplorati e tutti da scoprire. Per chi desidera passare un’estate tra mare e movimento questa è la meta perfetta. Ha tanto da offrire ai turisti ma permette anche di scoprire delle mete lontane dal caos estivo e dalle rotte maggiormente battute dai turisti. Chi ama la natura non potrà che apprezzare questa possibilità e i cammini di trekking in Sardegna sono solo una delle tante cose da apprezzare in questa regione.

Strutture disponibili a orosei
Qui trovi una selezione di stabilimenti balneari registrati su Cocobuk.com vicino alla struttura che hai cercato.
Card image cap

Trekking vista mare in Sardegna: i cammini più belli

Alzi la mano chi è alla ricerca di percorsi di trekking vista mare in Sardegna. Con la bella stagione sempre più vicina si risveglia la voglia di scoprire i cammini più belli d’Italia e, in particolare, quelli vista mare.

Dopo i consigli per fare trekking sul mare in Campania ci spostiamo in Sardegna. Allacciate le cinture e le scarpe da camminata: si parte.

Dove fare trekking vista mare in Sardegna

cammini vista mare in Sardegna permettono di scoprire dei paesaggi mozzafiato. Tra macchia mediterranea, antiche mulattiere vista mare si possono macinare chilometri e chilometri con gli occhi sempre puntati su quella stupenda distesa blu.

La Sardegna è famosa per questi paesaggi e per la sua bellezza naturalistica. E se da un lato ci sono queste scogliere a strapiombo sul mare, calette con sabbia dorata, dall’altro ci sono i monti. Un bellissimo contrasto che caratterizza questa isola fantastica, amata dagli italiani ma anche da tantissimi stranieri che trovano proprio qui il loro posto nel mondo.

Per chi vuole conoscere dei veri e propri paradisi naturalistici lontani dalle rotte più turistiche segnaliamo alcuni dei percorsi di trekking vista mare in Sardegna.

Costa delle Miniere

Tra Buggerru Masua si estende il percorso di trekking vista mare più apprezzato dell’intera Sardegna. La sua peculiarità è che si tratta di un cammino che non è solo scenografico ma ha anche un valore archeologico. Sulla strada che unisce i due paesi ci sono, infatti, delle rocce con reperti fossili che potrebbero far riferimento alle prime forme di vita apparse sulla Terra. Una scoperta di enorme rilievo che ha fatto sì che questo sia un cammino di trekking Patrimonio dell’Umanità UNESCO . Un dettaglio non irrilevante per chi cerca sia la bellezza paesaggistica che riferimenti storici e archeologici.

Altra chicca è la Galleria Henry. Si tratta di una miniera che attraversa la roccia formando un vero e proprio labirinto con delle finestre a strapiombo sul mare. Imperdibile per chi arriva in questa zona e ama il trekking e la scoperta di posti come quello appena descritto. E non finisce qui, perché da anni questa zona è un vero e proprio paradiso per i surfisti.

Sul cammino si trova anche il villaggio abbandonato di Planu Sartu, suggestivo e peculiare come del resto tutto ciò che ci si ritrova dinanzi in questi 10 chilometri da percorrere sempre con gli occhi sgranati dinanzi a tanta bellezza. Partendo da Buggerru e percorrendo, in circa 7 ore tutto il cammino, si arriva alla miniera di zinco di Masua con le bellissime spiagge che popolano la zona.

Il consiglio è di affrontare il cammino della Costa delle Miniere solo se si è ben allenati. Non è un percorso per tutti anche se lo spettacolo che si apre dinanzi agli occhi meriterebbe una visita accurata.

Sentiero delle Dune di Porto Ferro

Anche il Sentiero delle Dune di Porto Ferro è un’opzione da prendere in considerazione se si ricercano i percorsi di trekking più belli in Sardegna. Diciamo la verità: è difficile trovare degli scorci che non meritano almeno una visita in questa isola, ma questo in particolare è di una bellezza stupefacente.

Rispetto al primo sentiero, questo ha una durata e una difficoltà inferiore e pertanto è idoneo anche a chi non è allenato perfettamente. I paesaggi che si possono scoprire se sceglie di percorrere il sentiero delle Dune di Porto Ferro rimangono impressi nella memoria, tra pinete, dune e campi coltivati. Siamo nel pressi del lago di Baratz e la strada può essere percorsa a piedi o in bici, ma anche a cavallo per chi vuole concedersi un’esperienza unica.

Qui è imperdibile la spiaggia di Porto Ferro che è abbracciata dalla macchia mediterranea da un lato e da un mare cristallino in cui tuffarsi dall’altro.

Altri sentieri di trekking vista mare in Sardegna

Segnaliamo, anche il sentiero per Cala Goloritzè che accompagna chi lo percorre su una delle spiagge più belle di tutta la Sardegna. Il punto di inizio di questo cammino è una piccola strada sterrata in località Su Purteddu e da qui si arriva a Cala Goloritzé. Siamo nella parte orientale della Sardegna che è una delle più apprezzate per le bellezze paesaggistiche e il panorama incontaminato. Anche questo cammino può essere affrontato da tutti senza bisogno di particolare allenamento e permette di tuffarsi in un mare blu alla fine dello stesso.

Chi ama le escursioni non dovrebbe perdere l’occasione di scoprire il cammino di Pedra Longa. Siamo nel Golfo di Orosei e qui si può scoprire un bellissimo quanto peculiare spuntone roccioso che caratterizza la zona.

Questo tratto è l’inizio di un altro famoso cammino di trekking in Sardegna. Stiamo parlando del sentiero Selvaggio Blu e questa è la parte iniziale dello stesso. Per effettuare il cammino serviranno circa 4 ore per  fare 9 km. Durante il percorso si incontreranno vari dislivelli ma anche panorami bellissimi come la Guglia di Pedra Longa, la falesia di Loppodine e molto altro ancora. Un cammino semplice da affrontare, nonostante i dislivelli, che regala alla vista dei panorami da cartolina. Qui le foto sono d’obbligo.

La Sardegna è ricca di cammini, sentieri e luoghi ancora inesplorati e tutti da scoprire. Per chi desidera passare un’estate tra mare e movimento questa è la meta perfetta. Ha tanto da offrire ai turisti ma permette anche di scoprire delle mete lontane dal caos estivo e dalle rotte maggiormente battute dai turisti. Chi ama la natura non potrà che apprezzare questa possibilità e i cammini di trekking in Sardegna sono solo una delle tante cose da apprezzare in questa regione.

Strutture disponibili a orosei
Qui trovi una selezione di stabilimenti balneari registrati su Cocobuk.com vicino alla struttura che hai cercato.