Card image cap

Maiori: cosa vedere nel bellissimo borgo della Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana non smette mai di stupire e Maiori è solo una delle sue perle più belle e caratteristiche.

Partiamo alla scoperta di cosa vedere a Maiori e di quelle che sono le spiagge imperdibili. Cinture allacciate, l’avventura inizia. Tra sole, mare, buona cucina e tanto da vedere e da scoprire, questo piccolo borgo nel cuore della Costiera Amalfitana regala molte emozioni.

Dove si trova

Maiori si trova in provincia di Salerno e rientra a pieno titolo tra le bellezze che popolano questa zona. Non a caso il territorio comunale è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Siamo, per la precisione, del bellissimo e suggestivo Golfo di Salerno e il territorio del comune di Maiori include anche una parte dei Monti Lattari. I comuni vicini sono Minori, Vietri sul Mare, Cetara e Ravello.

La strada per arrivare a Maiori, ricavata alla fine del XIX secolo nella roccia viva, è stata dichiarata la più frastagliata al mondo e anche questa è una peculiarità che di certo non passa inosservata. Oggi Maiori è idealmente suddivisa in due zone. La prima sorge lungo la zona costiera e si estende fino a Borgo San Pietro. Qui sorgono i nuclei abitativi più recenti. Quelli più antichi, invece, sono nella zona collinare.

Mare stupendo e montagna: cosa si potrebbe volere di più? Se si aggiungono anche panorami meravigliosi la fotografia di questa parte di Campania è perfetta.

Non tutti lo sanno, ma Maiori ha la spiaggia più lunga della Costa D’Amalfi. Stiamo parlando di una spiaggia di origine vulcanica che è lunga quasi 1 chilometro.

Cosa vedere a Maiori

Impossibile non innamorarsi di questa piccola cittadina che, nonostante le dimensioni ridotte, riesce a catturare l’attenzione dei viaggiatori in molteplici modi. Si tratta di un vero scrigno che raccoglie piccole perle che fanno innamorare a prima vista.

Sono tanti gli edifici religiosi di Maiori che meritano una visita per il loro valore artistico. Uno dei simboli della città è, senza dubbio, la Collegiata di Santa Maria al Mare che si trova sulla rocca di S. Angelo e che nacque come difesa della città dall’assalto dei Longobardi. Risale al XIII secolo ed è stata edificata su quella che era la chiesa di San Michele Arcangelo. Molto suggestica la cupola rivestita di maioliche di Vietri.

Ricca di significato e di opere di valore, l’Abbazia di Santa Maria de Olearia è un altro punto importante della città. Questo edificio venne costruito prima dell’anno 1000 ed è composto da tre chiesette piene di affreschi di enorme pregio. Non si può visitare Maiori senza fare un salto qui.

Un altro monumento che richiede una visita è Palazzo Mezzocapo che oggi ospita gli uffici del Comune di Maiori. Si tratta di uno dei simboli della città e del suo centro storico. Molti altri, purtroppo, sono stati distrutti dall’alluvione di Maiori del 1954. Nonostante tutto, però, il centro rimane pieno di fascino e assolutamente da visitare godendo di quella bellezza unica che solo la Costiera Amalfitana sa offrire.

Le spiagge di Maiori

Dove andare al mare a Maiori? Siamo certi che questa domanda se la pongono in tanti. Siamo qui per dare una risposta.  A dire il vero non è così semplice: qui il mare è stupendo e in qualsiasi punto di questo borgo incantato c’è una chicca che vale la pena scoprire.

Per chi ama il trekking o semplicemente ama camminare nella natura, consigliamo il Sentiero dei Limoni che porterà a scoprire alcune delle spiagge più belle di Maiori e non solo.

Partendo dal Villaggio di Torre ci si incammina verso la costa di Maiori scoprendo tutti i punti più belli. Perdersi la possibilità di fare un tuffo nel blu non è contemplato.

Come detto, Maiori ha la spiaggia più lunga della Costiera Amalfitana che, però, non è l’unica dato che c’è anche una spiaggetta minore.

La prima spiaggia è di origine vulcanica e ha un aspetto molto peculiare, mentre la seconda è di dimensioni ben più ridotte e si trova nella frazione di Erchie. Per chi ama le calette, però, ci sono delle buone notizie: a Maiori ce ne sono diverse.

Abbiamo, infatti, la Spiaggia di Glauco, Capo d’Orso e Cala Bellavia che sono i punti dedicati a chi sogna un’estate un po’ più selvaggia.

Cosa fare nel borgo

Vediamo, quindi, cosa fare a Maiori e come divertirsi. Sappiamo che la Costiera Amalfitana è uno dei punti di riferimento per il divertimento glamour in Campania. Qui arrivano tantissimi turisti ogni anno in cerca di bellezza, natura, buon cibo e anche location chic e di tendenza.

Di sicuro questo è un punto perfetto per chi vuole godersi la costiera ma stando lontano dai tanti turisti che affollano la zona soprattutto nei mesi estivi. Maiori è una meta perfetta, quindi, per chi cerca bellezza, natura, sole, mare e relax ma senza rinunciare al divertimento.

Corso Reginna è senza dubbio la zona più cool della città. Qui sorgono i locali di tendenza ma anche i negozi più belli del piccolo borgo. Impossibile non farci un salto se si è in vacanza da queste parti.

Il borgo è abbastanza tranquillo, ma potete starne certi: ci sarà sempre occasione di divertirsi scoprendo questo tratto di costa campana che è tra i più belli e apprezzati in assoluto.

Strutture disponibili a amalfi
Qui trovi una selezione di stabilimenti balneari registrati su Cocobuk.com vicino alla struttura che hai cercato.
Card image cap

Maiori: cosa vedere nel bellissimo borgo della Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana non smette mai di stupire e Maiori è solo una delle sue perle più belle e caratteristiche.

Partiamo alla scoperta di cosa vedere a Maiori e di quelle che sono le spiagge imperdibili. Cinture allacciate, l’avventura inizia. Tra sole, mare, buona cucina e tanto da vedere e da scoprire, questo piccolo borgo nel cuore della Costiera Amalfitana regala molte emozioni.

Dove si trova

Maiori si trova in provincia di Salerno e rientra a pieno titolo tra le bellezze che popolano questa zona. Non a caso il territorio comunale è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Siamo, per la precisione, del bellissimo e suggestivo Golfo di Salerno e il territorio del comune di Maiori include anche una parte dei Monti Lattari. I comuni vicini sono Minori, Vietri sul Mare, Cetara e Ravello.

La strada per arrivare a Maiori, ricavata alla fine del XIX secolo nella roccia viva, è stata dichiarata la più frastagliata al mondo e anche questa è una peculiarità che di certo non passa inosservata. Oggi Maiori è idealmente suddivisa in due zone. La prima sorge lungo la zona costiera e si estende fino a Borgo San Pietro. Qui sorgono i nuclei abitativi più recenti. Quelli più antichi, invece, sono nella zona collinare.

Mare stupendo e montagna: cosa si potrebbe volere di più? Se si aggiungono anche panorami meravigliosi la fotografia di questa parte di Campania è perfetta.

Non tutti lo sanno, ma Maiori ha la spiaggia più lunga della Costa D’Amalfi. Stiamo parlando di una spiaggia di origine vulcanica che è lunga quasi 1 chilometro.

Cosa vedere a Maiori

Impossibile non innamorarsi di questa piccola cittadina che, nonostante le dimensioni ridotte, riesce a catturare l’attenzione dei viaggiatori in molteplici modi. Si tratta di un vero scrigno che raccoglie piccole perle che fanno innamorare a prima vista.

Sono tanti gli edifici religiosi di Maiori che meritano una visita per il loro valore artistico. Uno dei simboli della città è, senza dubbio, la Collegiata di Santa Maria al Mare che si trova sulla rocca di S. Angelo e che nacque come difesa della città dall’assalto dei Longobardi. Risale al XIII secolo ed è stata edificata su quella che era la chiesa di San Michele Arcangelo. Molto suggestica la cupola rivestita di maioliche di Vietri.

Ricca di significato e di opere di valore, l’Abbazia di Santa Maria de Olearia è un altro punto importante della città. Questo edificio venne costruito prima dell’anno 1000 ed è composto da tre chiesette piene di affreschi di enorme pregio. Non si può visitare Maiori senza fare un salto qui.

Un altro monumento che richiede una visita è Palazzo Mezzocapo che oggi ospita gli uffici del Comune di Maiori. Si tratta di uno dei simboli della città e del suo centro storico. Molti altri, purtroppo, sono stati distrutti dall’alluvione di Maiori del 1954. Nonostante tutto, però, il centro rimane pieno di fascino e assolutamente da visitare godendo di quella bellezza unica che solo la Costiera Amalfitana sa offrire.

Le spiagge di Maiori

Dove andare al mare a Maiori? Siamo certi che questa domanda se la pongono in tanti. Siamo qui per dare una risposta.  A dire il vero non è così semplice: qui il mare è stupendo e in qualsiasi punto di questo borgo incantato c’è una chicca che vale la pena scoprire.

Per chi ama il trekking o semplicemente ama camminare nella natura, consigliamo il Sentiero dei Limoni che porterà a scoprire alcune delle spiagge più belle di Maiori e non solo.

Partendo dal Villaggio di Torre ci si incammina verso la costa di Maiori scoprendo tutti i punti più belli. Perdersi la possibilità di fare un tuffo nel blu non è contemplato.

Come detto, Maiori ha la spiaggia più lunga della Costiera Amalfitana che, però, non è l’unica dato che c’è anche una spiaggetta minore.

La prima spiaggia è di origine vulcanica e ha un aspetto molto peculiare, mentre la seconda è di dimensioni ben più ridotte e si trova nella frazione di Erchie. Per chi ama le calette, però, ci sono delle buone notizie: a Maiori ce ne sono diverse.

Abbiamo, infatti, la Spiaggia di Glauco, Capo d’Orso e Cala Bellavia che sono i punti dedicati a chi sogna un’estate un po’ più selvaggia.

Cosa fare nel borgo

Vediamo, quindi, cosa fare a Maiori e come divertirsi. Sappiamo che la Costiera Amalfitana è uno dei punti di riferimento per il divertimento glamour in Campania. Qui arrivano tantissimi turisti ogni anno in cerca di bellezza, natura, buon cibo e anche location chic e di tendenza.

Di sicuro questo è un punto perfetto per chi vuole godersi la costiera ma stando lontano dai tanti turisti che affollano la zona soprattutto nei mesi estivi. Maiori è una meta perfetta, quindi, per chi cerca bellezza, natura, sole, mare e relax ma senza rinunciare al divertimento.

Corso Reginna è senza dubbio la zona più cool della città. Qui sorgono i locali di tendenza ma anche i negozi più belli del piccolo borgo. Impossibile non farci un salto se si è in vacanza da queste parti.

Il borgo è abbastanza tranquillo, ma potete starne certi: ci sarà sempre occasione di divertirsi scoprendo questo tratto di costa campana che è tra i più belli e apprezzati in assoluto.

Strutture disponibili a amalfi
Qui trovi una selezione di stabilimenti balneari registrati su Cocobuk.com vicino alla struttura che hai cercato.