Card image cap

Le più belle località di mare del Lazio

Il mare del Lazio è un’esperienza da non perdere. Tra località di mare eccezionali e siti archeologici patrimonio dell’umanità, ecco le località di mare del Lazio da visitare tra divertimento e relax.

Cosa vedere ad Anzio

A circa 60 km dalla città di Roma, Anzio è un borgo sul mare che attrae turisti da tutto il mondo. Si tratta di una zona attrezzata, ricca di stabilimenti balneari. La sua storia lo rendono un luogo perfetto sia per il turismo balneare che per il turismo culturale.

Da vedere ad Anzio c’è senz’altro la Villa di Nerone: questo maestoso edificio si estendeva sulla costa del Lazio fino a Capo d’Anzio, dove un tempo sorgeva il porto di Anzio.

All’interno dell’area archeologica c’è la Spiaggia delle Grotte di Nerone. Si tratta di una spiaggia sabbiosa, con tunnel e grotte, fiancheggiata da queste imponenti rovine. Un luogo unico in Italia, che attrae in questa località sul mare del Lazio turisti da ogni parte del mondo.

Insomma, la città di Anzio è il luogo perfetto per un tuffo nel mare…e un tuffo nella storia!

Il borgo di Sperlonga e la Riviera di Ulisse

Sperlonga è un borgo a picco sul mare, collocato al centro della Riviera di Ulisse. Si tratta di un tratto costiero della provincia di Latina, che si estende da Gaeta a San Felice Circeo per circa 100 chilometri, e comprende le aree protette dei comuni sul mare del Lazio.

Secondo la leggenda, è qui che Ulisse sostò durante il suo viaggio, ammaliato dalla maga Circe. I turisti possono trovare in questo tratto di costa spiagge sabbiose e acqua limpida, ma anche monumenti storici di immenso valore culturale.

Tappa d’obbligo è innanzitutto la Villa di Tiberio, anch’essa affacciata direttamente sul mare, come la gemella Villa di Nerone. La struttura è visitabile, così come il suo museo, e la sua Grotta.

Altro fiore all’occhiello di questo borgo sul mare è la Montagna Spaccata: si tratta di uno dei luoghi più suggestivi della Riviera di Ulisse, in cui natura, tradizione e storia si mescolano. La tradizione riporta che i due grandi blocchi di roccia che delimitano questa insenatura si sarebbero divisi al momento della Crocifissione di Cristo, motivo per il quale un Santuario sul mare è stato eretto proprio al termine del percorso naturale.

Dal Santuario della Montagna Spaccata di Sperlonga si prosegue fino a Gaeta.

spiagge lazio località di mare

La località di mare del Lazio più amata: Gaeta

Infatti, proprio dal Santuario della Montagna Spaccata partono i 300 gradini che portano alla Grotta del Turco, che contiene l’impronta di un pirata turco, la cui mano sarebbe sprofondata nella scogliera mentre professava la sua infedeltà nei confronti del Cristianesimo.

La spiaggia che si raggiunge con questo cammino è conosciuta come Spiaggia dei 300 gradini o spiaggia dei 300 scalini al termine di questo percorso si giunge in una baia di acqua cristallina, protetta da speroni di roccia, inadatta alle gite in famiglia.

Una delle spiagge più belle di Gaeta, ma soprattutto del Lazio, e senz’altro più adatta alle famiglie con bambini, è la Spiaggia di Serapo. Questo tratto di costa del Lazio è Bandiera Blu da anni. Un arenile di sabbia bianca, ideale per lunghe passeggiate e ricco di attrazioni e stabilimenti balneari, per organizzare la tua vacanza in totale relax.

Gli amanti dello snorkeling, inoltre, possono avventurarsi alla ricerca della Nave di Serapo: uno scoglio poco al largo delle coste laziali, che ricorda la forma di un’imbarcazione. Anche qui, la leggenda della Riviera di Ulisse è presente: lo scoglio infatti era in origine una nave che la maga Circe trasformò in pietra, per impedire la partenza dell’eroe dalla costa del Lazio.

Come le altre località sul mare del Lazio, però, anche il borgo di Gaeta merita una visita: i suoi ristoranti sul mare, il centro storico e il porticciolo di pescatori sono luoghi perfetti per una vacanza indimenticabile.

Il castello sul mare di Santa Severa e le spiagge più belle del Lazio

Ricordate la canzone Santa Marinella di Fulminacci? Santa Severa è una frazione di questo comune del Lazio, il cui litorale si estende per 22 chilometri di acqua cristallina, aree archeologiche e locali suggestivi.

A Santa Severa si fa il bagno all’ombra del Castello sul mare, ma non solo relax. All’interno del Castello, infatti, c’è il Museo del Mare e della Navigazione Antica. Dalle mura del castello, inoltre, si gode una splendida vista della costa, e si domina tutto il mar Tirreno.

Durante la stagione estiva, questa località è presa d’assalto dai turisti, sia per il suo mare, ma anche per l’importanza delle rovine etrusche in zona. Infatti, proprio in questa zona sorgeva la città etrusca di Pyrgi: nel Museo Nazionale è possibile visitare le testimonianze archeologiche dell’epoca, grazie agli interventi di qualificazione portati a termine negli ultimi anni.

Il Castello di Santa Severa si affaccia sul mare del Lazio.

Tarquinia: il Lazio tra mare e cultura

Un altro imponente centro etrusco del Lazio è quello della città di Tarquinia. Con i suoi prestigiosi siti archelologici, riconosciuti anche come Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, è un importante centro culturale della regione Lazio. Si trova a poca distanza sia dalla Città Eterna che da Viterbo, ed è il luogo perfetto per una vacanza culturale vicino al mare.

Il più importante centro archeologico di Tarquinia è senz’altro la Necropoli di Monterozzi, con oltre 200 tombe dipinte e affrescate: l’arte etrusca ha raggiunto qui il suo apice. I resti archeologici, i sarcofaghi decorati assieme ad altri suppellettili famosi in tutto il mondo son invece conservati nel Museo Nazionale Etrusco di Tarquinia.

Dopo una passeggiata nel centro storico di Tarquinia, è il momento di visitare la costa della città: le spiagge del Lazio si estendono per diversi chilometri, partendo dalla Riserva Naturale delle Saline di Tarquinia.

Questa località di mare offre diverse alternative per gli amanti del mare, dagli appassionati di sport – dal surf, al windsurf, al beach volley – a chi cerca il relax.

In particolare, la spiaggia di Marina Velca è una delle spiagge più belle del Lazio: tra spiaggia libera e stabilimenti balneari, è una distesa di sabbia bianca unica nella regione Lazio famosa per le dune che si alternano a fitte pinete.

Quali sono le località di mare del Lazio da scoprire

La costa del Tirreno è ricca di borghi di mare unici, come quelli appena presentati.

I resti archeologici non vi faranno rimpiangere la capitale romana, e le spiagge sono il posto perfetto per staccare dalla routine e improvvisare anche solo una gita al mare.

Stabilimenti balneari da prenotare online, locali esclusivi e giornate di sole…cos’altro si può desiderare?

Strutture disponibili a anzio
Qui trovi una selezione di stabilimenti balneari registrati su Cocobuk.com vicino alla struttura che hai cercato.
Card image cap

Le più belle località di mare del Lazio

Il mare del Lazio è un’esperienza da non perdere. Tra località di mare eccezionali e siti archeologici patrimonio dell’umanità, ecco le località di mare del Lazio da visitare tra divertimento e relax.

Cosa vedere ad Anzio

A circa 60 km dalla città di Roma, Anzio è un borgo sul mare che attrae turisti da tutto il mondo. Si tratta di una zona attrezzata, ricca di stabilimenti balneari. La sua storia lo rendono un luogo perfetto sia per il turismo balneare che per il turismo culturale.

Da vedere ad Anzio c’è senz’altro la Villa di Nerone: questo maestoso edificio si estendeva sulla costa del Lazio fino a Capo d’Anzio, dove un tempo sorgeva il porto di Anzio.

All’interno dell’area archeologica c’è la Spiaggia delle Grotte di Nerone. Si tratta di una spiaggia sabbiosa, con tunnel e grotte, fiancheggiata da queste imponenti rovine. Un luogo unico in Italia, che attrae in questa località sul mare del Lazio turisti da ogni parte del mondo.

Insomma, la città di Anzio è il luogo perfetto per un tuffo nel mare…e un tuffo nella storia!

Il borgo di Sperlonga e la Riviera di Ulisse

Sperlonga è un borgo a picco sul mare, collocato al centro della Riviera di Ulisse. Si tratta di un tratto costiero della provincia di Latina, che si estende da Gaeta a San Felice Circeo per circa 100 chilometri, e comprende le aree protette dei comuni sul mare del Lazio.

Secondo la leggenda, è qui che Ulisse sostò durante il suo viaggio, ammaliato dalla maga Circe. I turisti possono trovare in questo tratto di costa spiagge sabbiose e acqua limpida, ma anche monumenti storici di immenso valore culturale.

Tappa d’obbligo è innanzitutto la Villa di Tiberio, anch’essa affacciata direttamente sul mare, come la gemella Villa di Nerone. La struttura è visitabile, così come il suo museo, e la sua Grotta.

Altro fiore all’occhiello di questo borgo sul mare è la Montagna Spaccata: si tratta di uno dei luoghi più suggestivi della Riviera di Ulisse, in cui natura, tradizione e storia si mescolano. La tradizione riporta che i due grandi blocchi di roccia che delimitano questa insenatura si sarebbero divisi al momento della Crocifissione di Cristo, motivo per il quale un Santuario sul mare è stato eretto proprio al termine del percorso naturale.

Dal Santuario della Montagna Spaccata di Sperlonga si prosegue fino a Gaeta.

spiagge lazio località di mare

La località di mare del Lazio più amata: Gaeta

Infatti, proprio dal Santuario della Montagna Spaccata partono i 300 gradini che portano alla Grotta del Turco, che contiene l’impronta di un pirata turco, la cui mano sarebbe sprofondata nella scogliera mentre professava la sua infedeltà nei confronti del Cristianesimo.

La spiaggia che si raggiunge con questo cammino è conosciuta come Spiaggia dei 300 gradini o spiaggia dei 300 scalini al termine di questo percorso si giunge in una baia di acqua cristallina, protetta da speroni di roccia, inadatta alle gite in famiglia.

Una delle spiagge più belle di Gaeta, ma soprattutto del Lazio, e senz’altro più adatta alle famiglie con bambini, è la Spiaggia di Serapo. Questo tratto di costa del Lazio è Bandiera Blu da anni. Un arenile di sabbia bianca, ideale per lunghe passeggiate e ricco di attrazioni e stabilimenti balneari, per organizzare la tua vacanza in totale relax.

Gli amanti dello snorkeling, inoltre, possono avventurarsi alla ricerca della Nave di Serapo: uno scoglio poco al largo delle coste laziali, che ricorda la forma di un’imbarcazione. Anche qui, la leggenda della Riviera di Ulisse è presente: lo scoglio infatti era in origine una nave che la maga Circe trasformò in pietra, per impedire la partenza dell’eroe dalla costa del Lazio.

Come le altre località sul mare del Lazio, però, anche il borgo di Gaeta merita una visita: i suoi ristoranti sul mare, il centro storico e il porticciolo di pescatori sono luoghi perfetti per una vacanza indimenticabile.

Il castello sul mare di Santa Severa e le spiagge più belle del Lazio

Ricordate la canzone Santa Marinella di Fulminacci? Santa Severa è una frazione di questo comune del Lazio, il cui litorale si estende per 22 chilometri di acqua cristallina, aree archeologiche e locali suggestivi.

A Santa Severa si fa il bagno all’ombra del Castello sul mare, ma non solo relax. All’interno del Castello, infatti, c’è il Museo del Mare e della Navigazione Antica. Dalle mura del castello, inoltre, si gode una splendida vista della costa, e si domina tutto il mar Tirreno.

Durante la stagione estiva, questa località è presa d’assalto dai turisti, sia per il suo mare, ma anche per l’importanza delle rovine etrusche in zona. Infatti, proprio in questa zona sorgeva la città etrusca di Pyrgi: nel Museo Nazionale è possibile visitare le testimonianze archeologiche dell’epoca, grazie agli interventi di qualificazione portati a termine negli ultimi anni.

Il Castello di Santa Severa si affaccia sul mare del Lazio.

Tarquinia: il Lazio tra mare e cultura

Un altro imponente centro etrusco del Lazio è quello della città di Tarquinia. Con i suoi prestigiosi siti archelologici, riconosciuti anche come Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, è un importante centro culturale della regione Lazio. Si trova a poca distanza sia dalla Città Eterna che da Viterbo, ed è il luogo perfetto per una vacanza culturale vicino al mare.

Il più importante centro archeologico di Tarquinia è senz’altro la Necropoli di Monterozzi, con oltre 200 tombe dipinte e affrescate: l’arte etrusca ha raggiunto qui il suo apice. I resti archeologici, i sarcofaghi decorati assieme ad altri suppellettili famosi in tutto il mondo son invece conservati nel Museo Nazionale Etrusco di Tarquinia.

Dopo una passeggiata nel centro storico di Tarquinia, è il momento di visitare la costa della città: le spiagge del Lazio si estendono per diversi chilometri, partendo dalla Riserva Naturale delle Saline di Tarquinia.

Questa località di mare offre diverse alternative per gli amanti del mare, dagli appassionati di sport – dal surf, al windsurf, al beach volley – a chi cerca il relax.

In particolare, la spiaggia di Marina Velca è una delle spiagge più belle del Lazio: tra spiaggia libera e stabilimenti balneari, è una distesa di sabbia bianca unica nella regione Lazio famosa per le dune che si alternano a fitte pinete.

Quali sono le località di mare del Lazio da scoprire

La costa del Tirreno è ricca di borghi di mare unici, come quelli appena presentati.

I resti archeologici non vi faranno rimpiangere la capitale romana, e le spiagge sono il posto perfetto per staccare dalla routine e improvvisare anche solo una gita al mare.

Stabilimenti balneari da prenotare online, locali esclusivi e giornate di sole…cos’altro si può desiderare?

Strutture disponibili a anzio
Qui trovi una selezione di stabilimenti balneari registrati su Cocobuk.com vicino alla struttura che hai cercato.