Card image cap

Isole ponziane: tra mare e glamour alla scoperta dell’arcipelago laziale

Per chi ama le vacanze al mare le Isole Ponziane sono una meta da prendere assolutamente in considerazione.

Belle e glamour, queste isole aspettano solo di essere scoperte in tutta la loro unicità. Partite assieme a noi e lasciatevi trasportare qui, tra un mare spettacolare e paesaggi che fanno innamorare.

Dove si trovano le Isole Ponziane

Le Isole Pontine, che possono essere chiamate anche così dal latino Pontiae Insulae, sono un arcipelago del Mar Tirreno. Per la precisione siamo al largo delle coste del Golfo di Gaeta nella parte meridionale del Lazio.

Queste isole sono di origine vulcanica e questa è una delle peculiarità che più di tutte colpiscono l’attenzione. Hanno una popolazione di circa 4000 abitanti, che abitano i 12 km² complessivi. Durante i mesi estivi, però, con l’arrivo dei turisti il numero cresce.

Le Isole Ponziane sono, infatti, una meta turistica molto amata non soltanto dai laziali ma anche da turisti di tutto il mondo alla ricerca di una vacanza estiva glamour e di mare, sole e natura. Del resto queste isole sono frequentate da millenni, dato che le prime testimonianze risalgono all’epoca preistorica.

Fino al 1927 i comuni dell’arcipelago facevano parte di una provincia della Campania poi soppressa. Nel 1934 vennero uniti al Lazio.

Quali sono le Isole Pontine?

Possiamo dire che le Isole Ponziane maggiori sono e sono divise in due gruppi. Nel primo gruppo, che si trova a Nord-Ovest e che fa parte del comune di Ponza, troviamo l’Isola di Ponza, l’Isola di Palmarola, l’Isola di Zannone, l’Isola di Gavi.

Il secondo gruppo, invece, fa capo al comune di Ventotene e include l’Isola di Ventotene e l’Isola di Santo Stefano entrambe nella zona Sud-Est dell’arcipelago.

Come raggiungere le Isole Ponziane

Tutte le isole sono raggiungibili via mare con alscafo o traghetto. Si parte da Terracina, Anzio, San Felice Circeo e Formia ma anche da Napoli, da Pozzuoli e da Ischia. Proprio per questo motivo possono essere una tappa di un itinerario più lungo e articolato alla scoperta della costa laziale e di quella campana altrettanto vicina.

Del resto visitare le Isole Ponziane via mare permette di avere accesso a dei panorami mozzafiato. Archi, faraglioni e ancora scogli e piccole calette nascoste lambite da un mare cristallino e pulito.

La zona è perfetta anche per chi vuole praticare sport acquatici come snorkeling e diving.

Scopriamo Ponza: cosa vedere

Tra le isole maggiori e più note spicca Ponza che è anche la più grande di tutte. Di sicuro è l’isola più glamour di tutte e la meta perfetta per chi cerca il giusto equilibrio tra una vacanza esclusiva e tanto relax.

LLa costa dell’isola di Ponza si estende per 25 km ed è in prevalenza rocciosa. Trattandosi di un’isola di origine vulcanica, gli scogli sono formati per lo più da tufo e caolino. Ci sono pochi tratti bassi ed è proprio in uno di questi che sorge il Porto di Sant’Antonio. 

Le spiagge di sassi si sono originate dall’erosione delle pareti rocciose. Il vento e gli agenti atmosferici hanno creato tutto ciò e questa è una delle peculiarità di quest’isola. C’è solo una zona che presenta sabbia fina ed è la spiaggia di Chiaia Luna che è anche una delle più caratteristiche. Attenzione, però: durante i mesi estivi è anche la più affollata.

La maggior parte delle spiagge di Ponza si raggiunge via mare, ma possiamo assicurare che ne vale la pena. Per chi vuole una spiaggia raggiungibile a piedi consigliamo Cala Feola che si trova al termine di una bella passeggiata dal porto. Sulla destra si possono trovare anche delle bellissime Piscine Naturali che sono un altro punto strategico dell’isola.

Chi ama gli aperitivi in spiaggia allora c’è una meta perfetta: si tratta della Spiaggia del Frontone che è collegata al porto. Si chiama così perché la parete di roccia bianca che la costeggia ricorda quella di un tempio. Di giorno qui c’è una splendida spiaggia attrezzata ma dal tramonto in poi tutto si trasforma e si aprono le danze.

Chi vuole scoprire le spiagge di Ponza raggiungibili solo via mare allora dovrebbe conoscere Tra le spiagge Cala del Core, con il suo caratteristico cuore sanguinante sulla roccia, e Cala Felce. 

L’isola è ricca di vegetazione. La macchia mediterranea si alterna ai fichi d’India e alle ginestre, ma anche al mirto e al ginepro.

Isola di Ventotene: cosa vedere

Questa è l’unica delle Isole Ponziane abitata tutto l’anno. Tante le spiagge, alcune raggiungibili solo via mare, che si possono trovare sull’isola. Tra quelle raggiungibili a piedi indichiamo Cala Nave e Cala Rossano.

Anche la zona nei pressi del faro e delle saline è raggiungibile a piedi e non è eccessivamente frequentata, mentre le altre spiagge dell’Isola di Ventotene sono raggiungibili solo via mare. Se si sogna una vacanza all’insegna del relax, lontana dal turismo di massa, Ventotene è senza dubbio la meta ideale.

Su quest’isola c’è anche altro da vedere oltre alle bellissime spiagge. Si tratta di uno splendido borgo mediterraneo che ha tanti vicoletti da visitare. Qui si potranno trovare negozietti tipici, botteghe e localini tipici.

Impossibile perdersi lo spettacolo del sito archeologico che ospita i resti di una villa romana, Villa Giulia.

Le altre Isole Ponziane

Anche Palmarola merita una visita. Dista soli 10 km dalle coste di Ponza ed è la terza isola per grandezza. Il nome deriva da una palma nana molto rara in Europa, che cresce solo qui.

L’isola è una riserva naturale ed è una delle più belle e selvagge che ci siano. Non è abitata durante l’inverno ma solo in estate e qui i ponzesi passano le loro vacanze quando l’isola viene presa d’assalto dai turisti.

L’Isola di Santo Stefano è nota, invece, per la presenza del carcere che risale al periodo borbonico e fu in uso fino al 1965.

 

Strutture disponibili a ventotene
Qui trovi una selezione di stabilimenti balneari registrati su Cocobuk.com vicino alla struttura che hai cercato.
Card image cap

Isole ponziane: tra mare e glamour alla scoperta dell’arcipelago laziale

Per chi ama le vacanze al mare le Isole Ponziane sono una meta da prendere assolutamente in considerazione.

Belle e glamour, queste isole aspettano solo di essere scoperte in tutta la loro unicità. Partite assieme a noi e lasciatevi trasportare qui, tra un mare spettacolare e paesaggi che fanno innamorare.

Dove si trovano le Isole Ponziane

Le Isole Pontine, che possono essere chiamate anche così dal latino Pontiae Insulae, sono un arcipelago del Mar Tirreno. Per la precisione siamo al largo delle coste del Golfo di Gaeta nella parte meridionale del Lazio.

Queste isole sono di origine vulcanica e questa è una delle peculiarità che più di tutte colpiscono l’attenzione. Hanno una popolazione di circa 4000 abitanti, che abitano i 12 km² complessivi. Durante i mesi estivi, però, con l’arrivo dei turisti il numero cresce.

Le Isole Ponziane sono, infatti, una meta turistica molto amata non soltanto dai laziali ma anche da turisti di tutto il mondo alla ricerca di una vacanza estiva glamour e di mare, sole e natura. Del resto queste isole sono frequentate da millenni, dato che le prime testimonianze risalgono all’epoca preistorica.

Fino al 1927 i comuni dell’arcipelago facevano parte di una provincia della Campania poi soppressa. Nel 1934 vennero uniti al Lazio.

Quali sono le Isole Pontine?

Possiamo dire che le Isole Ponziane maggiori sono e sono divise in due gruppi. Nel primo gruppo, che si trova a Nord-Ovest e che fa parte del comune di Ponza, troviamo l’Isola di Ponza, l’Isola di Palmarola, l’Isola di Zannone, l’Isola di Gavi.

Il secondo gruppo, invece, fa capo al comune di Ventotene e include l’Isola di Ventotene e l’Isola di Santo Stefano entrambe nella zona Sud-Est dell’arcipelago.

Come raggiungere le Isole Ponziane

Tutte le isole sono raggiungibili via mare con alscafo o traghetto. Si parte da Terracina, Anzio, San Felice Circeo e Formia ma anche da Napoli, da Pozzuoli e da Ischia. Proprio per questo motivo possono essere una tappa di un itinerario più lungo e articolato alla scoperta della costa laziale e di quella campana altrettanto vicina.

Del resto visitare le Isole Ponziane via mare permette di avere accesso a dei panorami mozzafiato. Archi, faraglioni e ancora scogli e piccole calette nascoste lambite da un mare cristallino e pulito.

La zona è perfetta anche per chi vuole praticare sport acquatici come snorkeling e diving.

Scopriamo Ponza: cosa vedere

Tra le isole maggiori e più note spicca Ponza che è anche la più grande di tutte. Di sicuro è l’isola più glamour di tutte e la meta perfetta per chi cerca il giusto equilibrio tra una vacanza esclusiva e tanto relax.

LLa costa dell’isola di Ponza si estende per 25 km ed è in prevalenza rocciosa. Trattandosi di un’isola di origine vulcanica, gli scogli sono formati per lo più da tufo e caolino. Ci sono pochi tratti bassi ed è proprio in uno di questi che sorge il Porto di Sant’Antonio. 

Le spiagge di sassi si sono originate dall’erosione delle pareti rocciose. Il vento e gli agenti atmosferici hanno creato tutto ciò e questa è una delle peculiarità di quest’isola. C’è solo una zona che presenta sabbia fina ed è la spiaggia di Chiaia Luna che è anche una delle più caratteristiche. Attenzione, però: durante i mesi estivi è anche la più affollata.

La maggior parte delle spiagge di Ponza si raggiunge via mare, ma possiamo assicurare che ne vale la pena. Per chi vuole una spiaggia raggiungibile a piedi consigliamo Cala Feola che si trova al termine di una bella passeggiata dal porto. Sulla destra si possono trovare anche delle bellissime Piscine Naturali che sono un altro punto strategico dell’isola.

Chi ama gli aperitivi in spiaggia allora c’è una meta perfetta: si tratta della Spiaggia del Frontone che è collegata al porto. Si chiama così perché la parete di roccia bianca che la costeggia ricorda quella di un tempio. Di giorno qui c’è una splendida spiaggia attrezzata ma dal tramonto in poi tutto si trasforma e si aprono le danze.

Chi vuole scoprire le spiagge di Ponza raggiungibili solo via mare allora dovrebbe conoscere Tra le spiagge Cala del Core, con il suo caratteristico cuore sanguinante sulla roccia, e Cala Felce. 

L’isola è ricca di vegetazione. La macchia mediterranea si alterna ai fichi d’India e alle ginestre, ma anche al mirto e al ginepro.

Isola di Ventotene: cosa vedere

Questa è l’unica delle Isole Ponziane abitata tutto l’anno. Tante le spiagge, alcune raggiungibili solo via mare, che si possono trovare sull’isola. Tra quelle raggiungibili a piedi indichiamo Cala Nave e Cala Rossano.

Anche la zona nei pressi del faro e delle saline è raggiungibile a piedi e non è eccessivamente frequentata, mentre le altre spiagge dell’Isola di Ventotene sono raggiungibili solo via mare. Se si sogna una vacanza all’insegna del relax, lontana dal turismo di massa, Ventotene è senza dubbio la meta ideale.

Su quest’isola c’è anche altro da vedere oltre alle bellissime spiagge. Si tratta di uno splendido borgo mediterraneo che ha tanti vicoletti da visitare. Qui si potranno trovare negozietti tipici, botteghe e localini tipici.

Impossibile perdersi lo spettacolo del sito archeologico che ospita i resti di una villa romana, Villa Giulia.

Le altre Isole Ponziane

Anche Palmarola merita una visita. Dista soli 10 km dalle coste di Ponza ed è la terza isola per grandezza. Il nome deriva da una palma nana molto rara in Europa, che cresce solo qui.

L’isola è una riserva naturale ed è una delle più belle e selvagge che ci siano. Non è abitata durante l’inverno ma solo in estate e qui i ponzesi passano le loro vacanze quando l’isola viene presa d’assalto dai turisti.

L’Isola di Santo Stefano è nota, invece, per la presenza del carcere che risale al periodo borbonico e fu in uso fino al 1965.

 

Strutture disponibili a ventotene
Qui trovi una selezione di stabilimenti balneari registrati su Cocobuk.com vicino alla struttura che hai cercato.