Card image cap

Cosa vedere a Sanremo, la città del Festival

Sanremo, in provincia di Imperia, è un raffinato centro turistico che ospita visitatori e turisti in tutte le stagioni, grazie alle manifestazioni che ospita e alle sue spiagge. Ma cosa c’è da vedere a Sanremo? E perché è così famosa a livello internazionale?

Racconta la leggenda che questo piccolo borgo di pescatori nacque in epoca romana, benedetto dalla Dea Matuta, dea del mare e dell’alba: nel corso dei secoli molti stili si sono alternati nella costruzione della città.

A partire dall’Ottocento fu scelta come meta turistica per l’aristocrazia europea, e la cittadina vide il passaggio da tranquilla zona di agricoltori e pescatori a grande ritrovo per l’élite europea: una sinergia composita di stili architettonici raccontano la storia di questa località marina.

Ecco i nostri consigli su cosa fare a Sanremo, anche se si ha poco tempo a disposizione.

Cosa vedere a Sanremo

Si tratta del comune più esteso della Riviera dei Fiori, rinomata appunto per la floricoltura, e che le dà il soprannome di Città dei Fiori.

Palazzi e ville, torri e monumenti, chiese ed edifici di culto diversi, rendono Sanremo una città dall’inestimabile valore internazionale e multiculturale.

Ecco cinque luoghi da visitare a Sanremo.

Palazzo Borea d’Olmo

Palazzo Borea d’Olmo è uno dei più importanti edifici barocchi della Liguria occidentale.

Costruito in piena epoca barocca, tra XVII e XVIII secolo, in pieno stile genovese, ha ospitato nel corso dei secoli re e importanti personalità internazionali, tra le quali la regina Elisabetta di Spagna, papa Pio VII e il principe Filippo di Edimburgo.

Il palazzo è tutt’ora proprietà della famiglia Borea d’Olmo, e al suo interno ospita il Museo Civico Cittadino.

Assieme a Palazzo Borea d’Olmo sono rinomati Palazzo Bellevue, ma anche Villa Nobel (ultima residenza del celebre scienziato) e Villa Ormond (nota per il suo parco di piante esotiche).

Cosa vedere a Sanremo: il famoso Casino Municipale

Il Casino Municipale di Sanremo è uno dei tre casinò italiani, e a tutt’oggi preserva quell’eleganza e quello charme tipici della Belle Epoque. I suoi saloni sono quello che tutto vogliono vedere a Sanremo: sfarzo, storia e magia.

Il grande edificio di stile liberty aprì i propri battenti il 14 gennaio 1905, con il nome di Kursal: dopo un periodo di chiusura legato alla Guerra, è tornato al suo antico splendore e ad oggi ospita nelle sue sale tavoli verdi per il gioco d’azzardo che attirano i giocatori di tutto il mondo!

Opera dell’architetto francese Eugenio Ferret, nel corso degli anni ha ospitato rassegne di teatro, Tornei scacchistici internazionali, e a partire dal 1951 fino al 1976 il Festival della Canzone Italiana, ma non solo. Nelle sue sale sono stati girati anche diversi film, tra cui Fortunata, di Sergio Castellitto nel 2017.

Impossibile perdere l’occasione di visitarlo!

La Pigna: il centro storico di Sanremo

Tra le cose da vedere a Sanremo, non bisogna trascurare il centro storico della città, noto come “la Pigna”, per via delle sue stradine ammassate, tipiche delle fortificazioni medievali, proprio a immagine di pigna.

Qui le case si aggrappano alla collina che culmina con il Santuario della Madonna della Costa, in un impianto ad anelli concentrici. Questo articolato dedalo di vicoli, scalinate, archi e passaggi coperti è molto lontano dall’animazione delle spiagge, ed è un piccolo tesoro da scoprire in poche ore, per cercare un momento di quiete dalla movida ligure.

Chiesa Ortodossa Russa

Il legame tra la Russia e Sanremo è dovuto alla zarina Maria, moglie dello Zar Alessandro II, che per prima fece di Sanremo il suo luogo di vacanza, e che donò alle città le palme che ne caratterizzano il corso. Da allora, la nobiltà russa scelse la città dei fiori come luogo turistico e per soggiorni curativi.

Poiché all’inizio del XX secolo, la comunità russa a Sanremo aveva ormai superato il migliaio di persone, nel 1912 fu avviata la costruzione della Chiesa di Cristo Salvatore.

Preparando l’itinerario di cosa vedere a Sanremo, è impossibile dimenticare questo gioiello, considerato uno dei tesori nascosti della riviera di Ponente per le sue colorate cupole, nel cortile della chiesa vi sono due busti, raffiguranti Vittorio Emanuele III e sua moglie, la Regina Elena del Montenegro (di fede ortodossa prima del matrimonio).

Cosa vedere a Sanremo per gli amanti della musica italiana: il Teatro Ariston

Il Teatro Ariston di Sanremo è uno dei più famosi cinema-teatro d’Italia, che fa da sfondo a numerosi spettacoli ed eventi nazionali.

Inaugurato nel 1953, con la sua capienza di 2.000 posti, ha ospitato nel corso degli anni non solo il Festival della Canzone Italiana a partire dal 1977, ma anche il Premio Tenco e Sanremo Young.

Fino al 2014, inoltre, il Teatro Ariston ha ospitato il Premio Regia Televisiva Italiana, nota anche come Oscar TV, e due edizioni dello show Ti lascio una canzone.

La storia della televisione e della musica italiana si è alternata sul palco del teatro in via Matteotti: durante tutto l’anno è aperto e visitabile. Perché perdere l’occasione?

Le manifestazioni di Sanremo

Sanremo è patria di numerose manifestazioni culturali che attraggono turisti tutto l’anno! Non solo musica, ma anche sport. Ecco perché andare a Sanremo tutto l’anno!

Il Festival della Canzone Italiana

Ogni anno, a Febbraio, la città di Sanremo ospita il Festival della Canzone Italiana, conosciuto anche come Festival di Sanremo. 25 artisti si esibiscono per una settimana sul palco del Teatro Ariston, in quella che è la manifestazione musicale più seguita a livello internazionale. Da oltre settant’anni migliaia di persone si riversano nella città dei fiori per vedere gli artisti esibirsi a Sanremo, dal primo giorno fino alla serata della finale.

Il vincitore del Festival di Sanremo, inoltre, rappresenta l’Italia all’Eurovision Song Contest, manifestazione musicale europea.

Il Premio Tenco

La Rassegna della Canzone d’Autore, o Premio Tenco, è uno dei più importanti riconoscimenti musicali italiani, che viene assegnato annualmente dal 1947 in occasione della Rassegna della Canzone d’Autore di Sanremo.

Si tratta di un riconoscimento alla carriera di artisti che hanno dato un apporto alla canzone d’autore, in Italia e all’estero: tra i vincitori Mogol, Roberto Murolo, e il famosissimo Vincenzo Mollica.

Corsa ciclistica Milano-Sanremo

La Milano-Sanremo è una delle più importanti corse ciclistiche del circuito internazionale e della prima grande classica del calendario ciclistico stagionale.

Si svolge sempre durante il sabato più vicino al 19 marzo, e quel weekend la città si accende e il centro cittadino viene chiuso al traffico per aspettare l’arrivo dei corridori.

Le spiagge di Sanremo

Non solo cosa vedere a Sanremo, ma anche dove andare a nuotare: la città è la rinomata della Riviera dei Fiori, ed è famosa anche per le sue spiagge!

Lungo il litorale della città ci sono infatti tantissimi stabilimenti balneari che offrono i propri servizi ai turisti durante la stagione estiva. E proprio sulle spiagge di Sanremo di notte si trovano i locali più animati della Riviera.

Le spiagge di Sanremo, inoltre, sono pronte ad accogliere i turisti più avventurosi: molti stabilimenti sono attrezzati per praticare una miriade di sport, come l’immersione, la canoa, il windsurf e le moto d’acqua.

La cucina tipica di Sanremo

Per quanto riguarda la cucina di Sanremo, il piatto più famoso della cucina di Sanremo è la Sardenaira: si tratta di una focaccia alta, morbida, condita con polpa di pomodoro, acciughe, olive, capperi, origano e spicchi d’aglio in camicia. Un’autentica delizia da mangiare in spiaggia.

E ancora, a Sanremo è d’obbligo gustare la focaccia alle cipolle, la torta verde, la farinata e le olive Tallesca.

Ora che sai cosa vedere a Sanremo…che aspetti a partire?

Strutture disponibili a imperia
Qui trovi una selezione di stabilimenti balneari registrati su Cocobuk.com vicino alla struttura che hai cercato.
Card image cap

Cosa vedere a Sanremo, la città del Festival

Sanremo, in provincia di Imperia, è un raffinato centro turistico che ospita visitatori e turisti in tutte le stagioni, grazie alle manifestazioni che ospita e alle sue spiagge. Ma cosa c’è da vedere a Sanremo? E perché è così famosa a livello internazionale?

Racconta la leggenda che questo piccolo borgo di pescatori nacque in epoca romana, benedetto dalla Dea Matuta, dea del mare e dell’alba: nel corso dei secoli molti stili si sono alternati nella costruzione della città.

A partire dall’Ottocento fu scelta come meta turistica per l’aristocrazia europea, e la cittadina vide il passaggio da tranquilla zona di agricoltori e pescatori a grande ritrovo per l’élite europea: una sinergia composita di stili architettonici raccontano la storia di questa località marina.

Ecco i nostri consigli su cosa fare a Sanremo, anche se si ha poco tempo a disposizione.

Cosa vedere a Sanremo

Si tratta del comune più esteso della Riviera dei Fiori, rinomata appunto per la floricoltura, e che le dà il soprannome di Città dei Fiori.

Palazzi e ville, torri e monumenti, chiese ed edifici di culto diversi, rendono Sanremo una città dall’inestimabile valore internazionale e multiculturale.

Ecco cinque luoghi da visitare a Sanremo.

Palazzo Borea d’Olmo

Palazzo Borea d’Olmo è uno dei più importanti edifici barocchi della Liguria occidentale.

Costruito in piena epoca barocca, tra XVII e XVIII secolo, in pieno stile genovese, ha ospitato nel corso dei secoli re e importanti personalità internazionali, tra le quali la regina Elisabetta di Spagna, papa Pio VII e il principe Filippo di Edimburgo.

Il palazzo è tutt’ora proprietà della famiglia Borea d’Olmo, e al suo interno ospita il Museo Civico Cittadino.

Assieme a Palazzo Borea d’Olmo sono rinomati Palazzo Bellevue, ma anche Villa Nobel (ultima residenza del celebre scienziato) e Villa Ormond (nota per il suo parco di piante esotiche).

Cosa vedere a Sanremo: il famoso Casino Municipale

Il Casino Municipale di Sanremo è uno dei tre casinò italiani, e a tutt’oggi preserva quell’eleganza e quello charme tipici della Belle Epoque. I suoi saloni sono quello che tutto vogliono vedere a Sanremo: sfarzo, storia e magia.

Il grande edificio di stile liberty aprì i propri battenti il 14 gennaio 1905, con il nome di Kursal: dopo un periodo di chiusura legato alla Guerra, è tornato al suo antico splendore e ad oggi ospita nelle sue sale tavoli verdi per il gioco d’azzardo che attirano i giocatori di tutto il mondo!

Opera dell’architetto francese Eugenio Ferret, nel corso degli anni ha ospitato rassegne di teatro, Tornei scacchistici internazionali, e a partire dal 1951 fino al 1976 il Festival della Canzone Italiana, ma non solo. Nelle sue sale sono stati girati anche diversi film, tra cui Fortunata, di Sergio Castellitto nel 2017.

Impossibile perdere l’occasione di visitarlo!

La Pigna: il centro storico di Sanremo

Tra le cose da vedere a Sanremo, non bisogna trascurare il centro storico della città, noto come “la Pigna”, per via delle sue stradine ammassate, tipiche delle fortificazioni medievali, proprio a immagine di pigna.

Qui le case si aggrappano alla collina che culmina con il Santuario della Madonna della Costa, in un impianto ad anelli concentrici. Questo articolato dedalo di vicoli, scalinate, archi e passaggi coperti è molto lontano dall’animazione delle spiagge, ed è un piccolo tesoro da scoprire in poche ore, per cercare un momento di quiete dalla movida ligure.

Chiesa Ortodossa Russa

Il legame tra la Russia e Sanremo è dovuto alla zarina Maria, moglie dello Zar Alessandro II, che per prima fece di Sanremo il suo luogo di vacanza, e che donò alle città le palme che ne caratterizzano il corso. Da allora, la nobiltà russa scelse la città dei fiori come luogo turistico e per soggiorni curativi.

Poiché all’inizio del XX secolo, la comunità russa a Sanremo aveva ormai superato il migliaio di persone, nel 1912 fu avviata la costruzione della Chiesa di Cristo Salvatore.

Preparando l’itinerario di cosa vedere a Sanremo, è impossibile dimenticare questo gioiello, considerato uno dei tesori nascosti della riviera di Ponente per le sue colorate cupole, nel cortile della chiesa vi sono due busti, raffiguranti Vittorio Emanuele III e sua moglie, la Regina Elena del Montenegro (di fede ortodossa prima del matrimonio).

Cosa vedere a Sanremo per gli amanti della musica italiana: il Teatro Ariston

Il Teatro Ariston di Sanremo è uno dei più famosi cinema-teatro d’Italia, che fa da sfondo a numerosi spettacoli ed eventi nazionali.

Inaugurato nel 1953, con la sua capienza di 2.000 posti, ha ospitato nel corso degli anni non solo il Festival della Canzone Italiana a partire dal 1977, ma anche il Premio Tenco e Sanremo Young.

Fino al 2014, inoltre, il Teatro Ariston ha ospitato il Premio Regia Televisiva Italiana, nota anche come Oscar TV, e due edizioni dello show Ti lascio una canzone.

La storia della televisione e della musica italiana si è alternata sul palco del teatro in via Matteotti: durante tutto l’anno è aperto e visitabile. Perché perdere l’occasione?

Le manifestazioni di Sanremo

Sanremo è patria di numerose manifestazioni culturali che attraggono turisti tutto l’anno! Non solo musica, ma anche sport. Ecco perché andare a Sanremo tutto l’anno!

Il Festival della Canzone Italiana

Ogni anno, a Febbraio, la città di Sanremo ospita il Festival della Canzone Italiana, conosciuto anche come Festival di Sanremo. 25 artisti si esibiscono per una settimana sul palco del Teatro Ariston, in quella che è la manifestazione musicale più seguita a livello internazionale. Da oltre settant’anni migliaia di persone si riversano nella città dei fiori per vedere gli artisti esibirsi a Sanremo, dal primo giorno fino alla serata della finale.

Il vincitore del Festival di Sanremo, inoltre, rappresenta l’Italia all’Eurovision Song Contest, manifestazione musicale europea.

Il Premio Tenco

La Rassegna della Canzone d’Autore, o Premio Tenco, è uno dei più importanti riconoscimenti musicali italiani, che viene assegnato annualmente dal 1947 in occasione della Rassegna della Canzone d’Autore di Sanremo.

Si tratta di un riconoscimento alla carriera di artisti che hanno dato un apporto alla canzone d’autore, in Italia e all’estero: tra i vincitori Mogol, Roberto Murolo, e il famosissimo Vincenzo Mollica.

Corsa ciclistica Milano-Sanremo

La Milano-Sanremo è una delle più importanti corse ciclistiche del circuito internazionale e della prima grande classica del calendario ciclistico stagionale.

Si svolge sempre durante il sabato più vicino al 19 marzo, e quel weekend la città si accende e il centro cittadino viene chiuso al traffico per aspettare l’arrivo dei corridori.

Le spiagge di Sanremo

Non solo cosa vedere a Sanremo, ma anche dove andare a nuotare: la città è la rinomata della Riviera dei Fiori, ed è famosa anche per le sue spiagge!

Lungo il litorale della città ci sono infatti tantissimi stabilimenti balneari che offrono i propri servizi ai turisti durante la stagione estiva. E proprio sulle spiagge di Sanremo di notte si trovano i locali più animati della Riviera.

Le spiagge di Sanremo, inoltre, sono pronte ad accogliere i turisti più avventurosi: molti stabilimenti sono attrezzati per praticare una miriade di sport, come l’immersione, la canoa, il windsurf e le moto d’acqua.

La cucina tipica di Sanremo

Per quanto riguarda la cucina di Sanremo, il piatto più famoso della cucina di Sanremo è la Sardenaira: si tratta di una focaccia alta, morbida, condita con polpa di pomodoro, acciughe, olive, capperi, origano e spicchi d’aglio in camicia. Un’autentica delizia da mangiare in spiaggia.

E ancora, a Sanremo è d’obbligo gustare la focaccia alle cipolle, la torta verde, la farinata e le olive Tallesca.

Ora che sai cosa vedere a Sanremo…che aspetti a partire?

Strutture disponibili a imperia
Qui trovi una selezione di stabilimenti balneari registrati su Cocobuk.com vicino alla struttura che hai cercato.